Gioco probabilità vincita gioco legale e responsabile

  • Diffidare dei casinò non autorizzati .com

    Non tutti i casinò online che si trovano su internet sono autorizzati ad operare legalmente in Italia. Anzi molti operatori tentano di attirare clientela italiana pur non avendo ottenuto la regolare concessione dall'AAMS. In genere questi operatori operano dall'estero e da domini cosiddetti "dot com", che spesso sono oscurati da parte delle autorità italiane; tuttavia nel caso in cui questi casinò sfuggano agli oscuramente, analizziamo come individuarli e come evitarli. Ma soprattutto perchè.

     
     

La rincorsa del gatto col topo: aams e casinò illegali

Dopo l'introduzione della normativa che regolamenta i casinò online (ed in particolare i giochi da casinò legali, essendo ancora escluse le slot machines), la situazione nel panorama dell'online è forse più confusa di prima.

Se infatti, prima del 18 Luglio 2011, il giocatore aveva a disposizione un semplicissimo parametro discretivo per stabilire la liceità o meno di un operatore, che consisteva nel semplicissimo riferimento alla completa illegalità dei casinò online, a partire da quella stessa data online coesistono operatori seri, sicuri ed affidabili, che sono giunti in Italia ed ha ricevuto la concessione dall'aams, ed operatori che continuano ad operare dall'estero senza curarsi della normativa italiana.

In genere i casinò che operano illegalmente in Italia hanno dominio .com come in esempio del genere http://www.nomecasino.com; tuttavia spesso questi siti sono oscurati dall'aams, che impedisce all' utenza italiana (grazie ad un redirect geografico dei dns) di visualizzare l'operatore sprovvisto di autorizzazione; questo impedisce per un breve lasso di tempo all'operatore estero di continuare la propria attività sul territorio italiano, in quanto ben presto esso modificai il proprio nome di dominio magari come nel seguente esempio http://www.nomecasino2.com.

Si tratta di un procedimento che comporta un dispendio di risorse da parte dello stato italiano ed una scarsa efficacia, soprattutto grazie alla rapidità con cui questi operatori cambiano nome di dominio; più efficace a nostro parere è l'educazione degli utenti/giocatori alla legalità ed al riconoscimento dei marchi legali, oltre che l'apertura definitiva di questo mercato che metterebbe operatori concessionari (che oggi non possono offrire le slot machines online) ed operatori illegali non concessionari (che oggi offrono le slot machines online) in grado di competere ad armi pari, avendo i primi in più la sicurezza e la legalità del marchio aams.

Innanzitutto i casinò legali in Italia devono avere la concessione rilasciata dall'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato; quelli che l'hanno ricevuta in genere espongono il logo dell'aams ed il numero di concessione in bella vista sul proprio portale ed all'interno della piattaforma di gioco. Questo resta l'unico parametro che il giocatore deve tenere in considerazione al fine della valutazione di legalità di un casinò online. Nel dubbio resta sempre a disposizione il sito http://www.aams.gov.it dov'è disponibile l'elenco degli operatori autorizzati al gioco a distanza.

In secondo luogo vogliamo approfondire il concetto di liberalizzazione del mercato dei giochi online; nei primi mesi di operatività dei casinò online, si è visto un sensibile decremento dell'attività in Italia degli operatori sprovvisti di autorizzazione; questo perchè, ovviamente, il giocatore attento si rivolge a casinò online legali nel proprio paese. (ricordiamo che non tutti i casinò online esteri sprovvisti di autorizzazione sono necessariamente "truffaldini"; essi spesso operano in virtù di altre licenze e concessioni che li autorizzano in altri Paesi, ma che non hanno validità in Italia). Ma l'offerta dei giochi proposta dai casinò "esteri" è senza dubbio più ampia, potendo contare sulle slot machines online, che sono ancora escluse dal novero dei giochi legali nel nostro Paese. A nostro modesto parere l'apertura del mercato ha avuto maggiore efficacia in questi pochi mese, che cinque anni di rincorsa tra oscuramenti e disoscuramenti; quindi aprire il mercato interno anche alle slot machines online potrebbe essere il colpo definitivo sferrato all'attacco dei "dot com".

Ultimo motivo, e qui rimandiamo all'articolo di testa a destra, le vincite conseguite presso casinò non autorizzati (al di là di eventuali profili penali che non sta a noi qui individuare) sono sicuramente assoggettate a tassazione in Italia, quindi risulteranno vincite per la metà....

Fate un pò voi.